Gialli

L’ULTIMA OCCASIONE

di Esther Ruggiero
Regia Esther Ruggiero
con Roberta Calia, Bruno Pantano, Valter Ripoli

Lultima occasioneUn inaspettato “incontro” con un’avvenente giovane donna offre a Phil Rocca – un uomo ormai distrutto dalla vita, con alle spalle sette anni di carcere da innocente - l’occasione di consumare la bramata vendetta contro il mafioso che l’aveva incastrato grazie a prove fasulle. È questa la molla che fa scattare un prodigioso riscatto, fatto di rabbia, di emozioni, di rancori e di occasioni perdute finalmente ritrovate.

Lo spettacolo ha un taglio straordinariamente visivo, che in un attimo riporta al clima dei film noir di fine anni Cinquanta. Ed è per l’appunto di lì che siamo partiti, da quel tipo d’immagini, da quei chiaroscuri, visivi e sonori, che hanno fatto la storia del cinema. Perché è anche di cinema che si tratta. L’azione scenica passa senza soluzione di continuità da un linguaggio all’altro, dal cinema al teatro, con un arricchimento del messaggio generato dalla stratificazione dei codici. I limiti sono superati, il racconto mediato amplifica l’azione teatrale, la supporta e la completa.

Il baule - Il boia non aspetta

Il baule di Cornell Woolrich - Il boia non aspetta di J. D. Carr

Il boia non aspetta

Il baule di Cornell Woolrich è una piccola storia dark, macabra, illuminata dal beffardo spirito di Woolrich: un imbroglione riesce a circuire una commessa di gioielleria, facendole credere di amarla.
La sorte gli riserverà un destino amaro: mentre sta per partire, col baule già pronto, ecco la sua fidanzata materializzarsi… e proprio quel baule sarà la sua rovina Finale straordinario…

Trasmesso da "SUSPENCE" il 16 marzo 1943, Il boia non aspetta è uno dei lavori più significativi della produzione radiofonica di Dickson Carr.
In quella edizione Ralph Bellamy interpretava il dottor Fell, eminente criminologo dalla figura possente e dalla mente geniale, che i lettori dei romanzi di Dickson Carr conoscono molto bene.
Al centro del mistery, una figura di donna che ha perso la memoria ed è accusata di un delitto per il quale verrà giustiziata di lì a poco.
Gideon Fell, solo contro tutti, crede nella sua innocenza, ma non ha che una manciata di ore per dimostrarla.

(IN)COMPATIBILITÀ DI CARATTERE

di Anna Vivarelli

incompatibilitadicarattere

È tutto chiaro: lei ha ammazzato il marito: ed è pronta a confessare tutto, ma proprio tutto. Poi c’è il commissario: un tipo pignolo, forse troppo. E la faccenda si complica.

foto incompatibilita 1

foto incompatibilita 2

Clip tratta dallo spettacolo

facebook_page_plugin